Senza eredità: storie di esposti

giugno 2011

L'assistenza ai bambini abbandonati o orfani è stata la principale funzione svolta nel corso dei secoli da importanti istituzioni imolesi: il Brefotrofio e gli Orfanotrofi maschile e femminile. Documentato dal 1477 con sede nell'Ospedale S. Maria della Scaletta, il brefotrofio accoglie i bambini appena nati abbandonati occupandosi del loro mantenimento sino alla maggiore età. Gli orfanotrofi, attivi dal 1562 (il maschile) e dal 1563 (il femminile), accolgono bambini e bambine a partire dai 7 anni fornendo loro un'istruzione di base e l'insegnamento di un lavoro. I documenti dell'Archivio del Brefotrofio e dell'Archivio degli Orfanotrofi maschile e femminile, depositati presso l'Archivio storico comunale di Imola, raccontano le vite di tanti bambini, ragazzi e ragazze, fulcro e anima di questi istituti assistenziali della città, mettendo in luce le loro storie.